Duilio Cambellotti

Duilio Cambellotti: Studio per rosone del Duomo di Teramo

Dal 25 al 31 gennaio 2017 lo Spazio Sympò, nell’ex Chiesa di Santa Maria dl Buon Pastore (in via delle Lame, 83), ospita la mostra Cartoni. Disegni smisurati del ‘900 italiano che propone 20 cartoni di maestri come Adolfo De Carolis, Mario Sironi, Duilio Cambellotti, Giulio Bargellini, Achille Funi, Gino Severini, Galileo Chini, Publio Morbiducci, Achille Capizzano, Ottone Rosai.

Poter ammirare una simile raccolta di “cartoni” dei grandi maestri del Novecento italiano è occasione davvero rara, se non unica. La scelta dello spazio espositivo bolognese è legata proprio alla dimensione di questa mostra.

Il cartone, com’è noto, è un disegno grande quanto l’opera o la parte di opera che l’artista intende realizzare. Debba essere questa un quadro, un affresco, una vetrata, un mosaico o un arazzo, il cartone è una realizzazione necessaria affinché l’opera sia portata a termine dall’artista stesso o dalle maestranze specializzate che devono materialmente compierla. E poiché questi cartoni spesso si riferiscono a realizzazioni di grandi e grandissime dimensioni, richiedono uno spazio espositivo altrettanto ragguardevole.

Adolfo De Carolis

Adolfo De Carolis Autoritratto, firma in basso ‘A De Carolis Picenus Aes. MCMXXIV copia

In esposizione la raccolta della Galleria del Laocoonte di Roma,  una sorta di pinacoteca di “disegni smisurati” che evidenzi l’alto livello dell’esercizio del disegnare nella prima metà del secolo scorso. Si va dal dannunziano Adolfo De Carolis di cui si espone il grande foglio preparatorio del dipinto Primavera (1903) ad una monumentale figura di Mario Sironi che pare scolpita nella roccia a colpi di grafite. Del poliedrico Duilio Cambellotti è esposto il cartone per il rosone realizzato in vetri colorati per la Cattedrale di Teramo, oltre a due disegni preparatori per i manifesti del film Fabiola. Due maestosi cartoni per gli affreschi dello scalone del palazzo dell’INA a Roma – ora proprietà dell’Ambasciata Americana – sono opera del quasi dimenticato Giulio Bargellini (Firenze 1875- Roma 1936).

Adolfo De Carolis

Adolfo De Carolis: La Primavera

Achille Funi (Ferrara 1890 – Appiano Gentile, Como 1972) non è stato solo un formidabile frescante ma un restauratore in chiave moderna dell’arte di Giotto e Piero della Francesca con l’intento di ridar vita nell’Italia contemporanea alla storia antica, al medioevo e al rinascimento, raccontandola ai contemporanei come una favola mitologica. Naturale che egli qui abbia la parte del leone, con due schiere di soldati romani disegnati per il Martirio di S.Giorgio per la chiesa omonima a Milano in via Torino, le figure di Didone e della sorella Anna per la sala dell’Eneide, affresco effimero eseguito per la Triennale di Monza del 1930, una Zuffa di Cavalieri nella “Battaglia” di Legnano per la Sala Consiliare del Municipio di Bergamo ed infine la Vergine annunciata, cartone colorato a pastello per la pittura della chiesa di San Francesco a Tripoli, in cui ha raffigurato la propria allieva e amante Felicita Frai.

Achille Funi

Achille Funi: Battaglia

Di Gino Severini è una Madonna con Bambino per la Cattedrale di Losanna. Di Galileo Chini una delle virtù, che ornavano il Padiglione delle Esposizioni della Biennale di Venezia. Publio Morbiducci (1889-1963), l’autore del Monumento al Bersagliere a Porta Pia, è l’autore di una serie di disegni con trionfi di spoglie militari. Infine  Ottone Rosai con un Giovinetto Crocifisso.

Gino Severini:

Gino Severini: autoritratto allo specchio deformato, 20.4×13 cm, matita grassa su carta in alto a destra

CARTONI. Disegni smisurati del ‘900 italiano.

Bologna, Sympò (ex Chiesa di Santa Maria del Buon Pastore)
Via delle Lame 83.
Orario: 10.00 – 19.00,
dal 25 al 31 gennaio 2017.
Mostra a cura di Marco Fabio Apolloni e Monica Cardarelli.
Datalogo De Luca a cura di Marco Fabio Apolloni e Monica Cardarelli e prefazione di Paola Pallottino.

Info: Galleria del Laocoonte, Roma
www.laocoontegalleria.it,
tel: 06 68308994
laocoontegallery@libero.it

Comments are closed.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this