Andy Warhol, Vesuvius, 1985, serigrafia su Arches 88, 80x100 cm

Andy Warhol, Vesuvius, 1985, serigrafia su Arches 88, 80×100 cm

Le gallerie partecipanti a WopArt 2017 si presentano. Progetti, artisti e mostre collaterali

Presentazione galleria

La galleria AICA | Andrea Ingenito Contemporary Art fondata a Napoli nel 2008, si affaccia sulla centralissima piazza dei Martiri, da sempre punto di riferimento delle più importanti gallerie partenopee e storico luogo di incontro di artisti internazionali quali Keith Haring, Andy Warhol e Joseph Beuys, dal 2013 affianca un secondo spazio espositivo a Milano, nel quartiere di Ventura Lambrate, dal 2016 una terza sede a Capri e dal 2017 diventa membro dell’ANGAMC, Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea. Attraverso le numerose attività, quali mostre istituzionali, fiere nazionali ed internazionali, esposizioni e pubblicazioni editoriali, dà spazio ad artisti sia giovani che storicizzati con una particolare attenzione ai movimenti degli anni ’60 e ’70, da Hans Hartung ad Andy Warhol, da Mario Schifano a Giosetta Fioroni.

Progetto portato in fiera

Saranno presentati due grandi artisti internazionali: l’egiziano Fathi Hassan e l’americana Judy Pfaff. Fathi Hassan e Judy Pfaff provengono da due mondi molto lontani, da culture opposte, ma sono accomunati dalla scelta di un supporto veramente prezioso: la carta, strumento tramite cui l’ispirazione dell’artista prende vita.
Fathi Hassan è apprezzato in tutto il mondo per il suo particolare linguaggio artistico che ha unito scrittura e immagine. Sulle carte di Hassan i simboli della propria terra si combinano con una scrittura calligrafica densa e potente. Canti di una tradizione lontana che hanno raccontato la Nubia, la fertilità del Nilo e le litanie di quelle donne africane che dipingevano frasi sui muri cotti dal sole. Pitture di parole o scritture di immagini. Nelle opere di Hassan è sempre possibile riconoscere un consapevole uso del segno, nella volontà di evocare – nella creazione compositiva – quella musicalità tipica della tradizione orale nubiana, che l’artista fa rivivere attraverso un ricamo sapiente di linee e simboli grafici.

Fathi Hassan, Carpet , 2013, tecnica mista su carta, 229x149 cm , courtesy Williams Museum, Rose Issa Projects

Fathi Hassan, Carpet , 2013, tecnica mista su carta, 229×149 cm , courtesy Williams Museum, Rose Issa Projects

Judy Pfaff è stata una pioniera dell’arte degli anni ’70. Capace di inventare un nuovo linguaggio narrativo per esplorare l’intersezione tra reale e astratto, nell’ambito del dibattito tra realismo e astrazione non ha preso mai posizione, scegliendo di definirsi semplicemente “anti-minimalista”. Lavori astratti ma risultanti dall’assemblaggio di elementi figurativi impreziosiscono pagine di antica carta indiana. L’insieme che risulta dai suoi lavori è pieno, carico, esuberante; i colori utilizzati, intensi e forti, non sono mai violenti o eccessivi. Il procedimento di assemblaggio, che sembra improvvisato – quasi l’artista fosse una compositrice di musica jazz – è in realtà dettato da una profonda attenzione per la struttura sottostante, sulla quale si costruisce un delicato equilibrio tra l’impulso alla decostruzione e il post minimalismo.

In fiera saranno inoltre presenti tre grandi maestri moderni, interpreti pop che hanno reso la carta un canale preferenziale di espressione artistica: Andy Warhol, Roy Lichtenstein e Keith Haring

Roy Lichtenstein, Shipboard girl, 1965, litografia offset a colori su carta Wove, 68 x 52 cm

Roy Lichtenstein, Shipboard girl, 1965, litografia offset a colori su carta Wove, 68 x 52 cm

Mostre e progetti in contemporanea durante la fiera di WopArt nella propria galleria

Dal 19 settembre al 3 novembre sarà visibile presso la galleria di Milano la mostra “Fathi Hassan. Slavery”

Judy Pfaff, rOOster 13, 2016, tecnica mista su antica carta indiana, 72x31 cm

Judy Pfaff, rOOster 13, 2016, tecnica mista su antica carta indiana, 72×31 cm

Sito web della galleria: http://www.ai-ca.com/andrea-ingenito/

Comments are closed.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this