Daniel Hernández-Salazar - "Affinché tutti lo sappiano"

Daniel Hernández-Salazar – “Affinché tutti lo sappiano”

Sono tre i fondamenti che la macchina fotografica di Daniel Hernández-Salazarcon percorre. La documentazione dei fatti e della storia, la riflessione profonda su questa e, come risultato dei due processi precedenti, la sua azione politica e la sua risposta esistenziale alla vita. “Affinché tutti lo sappiano” è frutto dell’iniziativa realizzata dall’Ambasciata Svizzera in Italia e promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

Daniel Hernández - Flowing Hair Catarina - 1140 x 708

Daniel Hernández – Salazar – Flowing Hair Catarina – “Affinché tutti lo sappiano” – 1140 x 708

Grazie al sostegno del Dipartimento Federale Svizzero degli Affari Esteri è stato possibile costruire questa esperienza fotografica, allo scopo di confermare i diritti umani ancora una volta, e di invocare la pace una volta ritrovatisi davanti a le barbarie del passato, ma anche del nostro presente. La Svizzera contribuisce, in diversi contesti e paesi nel mondo, a iniziative ed elaborati che mirano ad una “restaurazione” del passato mediante la prevenzione dalle atrocità.

Un altro tema molto scottante trattato dall’autore è la sessualità delle ragazze cattoliche, i quali scatti inizialmente erano stati molto contestati, come del resto gli scatti di nudo autoerotici. Il problema che nasce alla base è che se ci si sente offesi dalla sessualizzazione di studentesse cattoliche, si noterà che stiamo vivendo in un ambiente ricco di “destinazione”.

Daniel Hernández - Salazar, Screaming Julio - 1140x903 "Affinché tutti lo sappiano"

Daniel Hernández – Salazar, Screaming Julio – “Affinché tutti lo sappiano” 1140×903

Ci sono davvero migliaia di ragazze vestite con questa uniforme tutti i giorni ad Antigua.

Daniel Hernández - Salazar - cover image for Virgin magazine - 1140 x 1475

Daniel Hernández – Salazar – cover image for Virgin magazine – La Cuadra – 1140 x 1475Questo, probabilmente, è il risultato naturale della religione dominante nella nostra cultura.

Nella psico-sessualità della nostra cultura non vi è alcun modello più iconico del desiderio proibito di una ragazza in calze al ginocchio e una minigonna scozzese. Questo, probabilmente, è il risultato naturale della religione dominante nella nostra cultura.

La maggior parte delle immagini della mostra fanno parte dell’antologia dell’opera di Daniel Hernández-Salazar (So That All Shall Know / Para que todos lo sepan, University of Texas Press, 2007).

La mostra “Affinché tutti lo sappiano” è aperta dal 22 giugno e chiuderà l’11 settembre 2016, presso il Museo di Roma in Trastevere, ogni informazione sul sito www.museodiromaintrastevere.it

Post a Comment

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this